Lunedì 20 Luglio quarta puntata ore 23.20 su RaiUno – Per conoscere e dibattere ” LA VALIGIA CON LO SPAGO” inchiesta su i flussi migratori e le nuove schiavitù.

luca de mata © copyright 2009

L’emigrazione non può continuare ad essere l’ennesimo affare per le criminalità organizzate del pianeta.

L’idea di fondo di questa inchiesta è ricordarci che dietro ogni donna, uomo, qualunque sia la sua condizione c’è una Persona. E mai come in questo caso il ragionamento si allarga ad un fenomeno planetario che ci sta coinvolgendo tutti e ci sta cambiando tutti. Non possiamo più voltare la testa da un’altra parte. Il mondo […]

Ed oggi?

 La valigia con lo spago e subito, d’istinto, pensi alle immagini dei milioni di emigranti: Italiani, Irlandesi, Polacchi, Spagnoli, Portoghesi che, all’inizio dell’800 e ancora fino agli anni ’50 del secolo scorso, si spostarono da un continente all’altro, con le loro valige legate, tenute sulle spalle, in fuga dalla miseria. Donne, uomini, adolescenti spesso analfabeti […]

Un giorno con la mia ombra.

Palermo. Qui ho conosciuto Mohammad grazie ai miei amici della Comunità di Sant’Egidio che quotidianamente dopo essersi incontrati in Chiesa, in un momento di preghiera, stanno fisicamente vicini anche la notte ai più poveri con cibo e quanto li aiuta. Mohammad è iraniano. Ha scelto di vivere in strada. Uomo colto. Parla mille lingue. La […]

Ogni giorno di vita.

Ogni giorno di vita devi conquistartela.

In quartieri di soli clandestini

Ma tutta questa mano d’opera dell’arrangiarsi da dove proviene?

Forse anche io mi spengo completamente.

Cittadino algerino di 42 anni, ora vive senza permesso.

La violenza solitaria dell’alcool che uccide.

Diventi così onda di una fuga che non si ferma. Onda che va verso l’isola che non c’è. Vieni qui dove ti attendono altri predatori. Perché anche questa è l’isola che non c’è, anche se nessuno ti riconosce che le terre di quest’isola che non c’è le stai coltivando tu, e tu stai vicino ai nostri anziani

Meglio morire nella propria patria con i genitori che morire in una terra lontana.

Per motivi politici ho lasciato l’Eritrea.

Quando interi popoli sono in fuga è come voler gestire le onde degli tsunami con delle leggi. E’ possibile questo?

Quando interi popoli sono in fuga è come voler gestire le onde degli tsunami con delle leggi. E’ possibile questo?

Fratel Biagio Conte (Fondatore “Missione Speranza e Carità”)

curate questa società malata e anch’io guarirò

Dario Malizia – Fond. “Missione Speranza e Carità

Qua vengono accolti soprattutto i richiedenti asilo

Solo mangiare. Come schiavi. Non potevi uscire. Sono stato 4 mesi poi sono fuggito.

Solo mangiare. Come schiavi. Non potevi uscire. Sono stato 4 mesi poi sono fuggito.

Bambini che vivevano in grotte!

Persone che hanno sofferto tantissimo, bambini che vivevano in grotte, in ex stalle nemmeno usate dagli animali più, donne che venivano, venivano sfruttate e che ancora oggi questo fenomeno si allarga sempre di più, della prostituzione. Uomini che vanno a lavorare e vengono sfruttati per poche lire, per pochi euro, oggi, al giorno.”

Immigrazione:un fenomeno nuovo in Spagna.

In altri tempi siamo andati dall’Europa nei nuovi continenti, ad Evangelizzare quelle terre. Ora sono quelle terre che vengono in questo vecchio continente.