Perché lo straniero che commette il reato purtroppo infanga tutti gli altri stranieri. Io conosco bene i cinesi, vengono qui essenzialmente perché sono stati educati a lavorare sempre e producono un’economia che noi oggi vogliamo dimenticare

Augusto La Mura – Avvocato:” Il problema che si pone è semplice, ci sono alcune norme che non possono essere interpretate bene dallo straniero essenzialmente dai cinesi . Spesso di parla di espulsioni – di espulsioni – di espulsioni, però la legge italiana non è chiara in questo. Le faccio un esempio: quando ci fu la sanatoria nel 98 parecchie persone ebbero la ventura di portare documentazione falsa o simile, per cui ebbero d’ufficio un’espulsione. Chi ha ottemperato all’obbligo dell’espulsione, quindi è rientrato nel proprio paese d’origine di qualunque paese parliamo, comunque ha rispettato la legge e non può rientrare in Italia questa persona se non trascorso un certo numero di anni. Chi invece è rimasto, quindi se ne è fregato della legge italiana, nel 2002 si è trovato nella condizione di poter ottenere un permesso di soggiorno a prescindere dalle espulsioni maturate, e qui non si sta a discutere se lo straniero è ben accetto in Italia o meno deve andar via o meno. Lo straniero che commette un reato deve pagare in carcere e poi deve andare via, perché lo straniero che commette il reato purtroppo infanga tutti gli altri stranieri. Io conosco bene i cinesi, vengono qui essenzialmente perché sono stati educati a lavorare sempre e producono un’economia che noi oggi vogliamo dimenticare.”

Be Sociable, Share!
This entry was written by Luca De Mata , posted on giovedì maggio 28 2009at 05:05 pm , filed under 4^ puntata, AAA - La valigia con lo spago, Immigrazione cinese and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink . Post a comment below or leave a trackback: Trackback URL.

6 Responses to “Perché lo straniero che commette il reato purtroppo infanga tutti gli altri stranieri. Io conosco bene i cinesi, vengono qui essenzialmente perché sono stati educati a lavorare sempre e producono un’economia che noi oggi vogliamo dimenticare”

  1. non sono uguali tutti gli stranieri e chi ha commesso un reato non può infangare che veramente lavora onestamente.

  2. Complimenti Luca per la precisione e serietà delle inchieste

  3. finchè non ci sarà l’integrazione tra i popoli non avverrà mai la pace

  4. Sono molti i lavoratori onesti che vengono da altri paesi. Noi invece siamo sempre pronti a giudicarli in modo negativo e con diffidenza!

  5. Non esistono ancora leggi adeguate che risolvano i molti problemi legati all’emigrazione.

  6. L’emigrazione è un tema di cui se ne parla spesso al tg ma in realtà nessuno sa davvero cosa veramente sia. Se ne dovrebbe paralre di più!

Leave a Reply