Un giorno con la mia ombra.

Palermo. Qui ho conosciuto Mohammad grazie ai miei amici della Comunità di Sant’Egidio che quotidianamente dopo essersi incontrati in Chiesa, in un momento di preghiera, stanno fisicamente vicini anche la notte ai più poveri con cibo e quanto li aiuta. Mohammad è iraniano. Ha scelto di vivere in strada. Uomo colto. Parla mille lingue. La […]

La violenza solitaria dell’alcool che uccide.

Diventi così onda di una fuga che non si ferma. Onda che va verso l’isola che non c’è. Vieni qui dove ti attendono altri predatori. Perché anche questa è l’isola che non c’è, anche se nessuno ti riconosce che le terre di quest’isola che non c’è le stai coltivando tu, e tu stai vicino ai nostri anziani

Bambini che vivevano in grotte!

Persone che hanno sofferto tantissimo, bambini che vivevano in grotte, in ex stalle nemmeno usate dagli animali più, donne che venivano, venivano sfruttate e che ancora oggi questo fenomeno si allarga sempre di più, della prostituzione. Uomini che vanno a lavorare e vengono sfruttati per poche lire, per pochi euro, oggi, al giorno.”

Perchè cosa è la civiltà se non il diritto al libero confronto dei nostri pensieri? (fine prima parte)

Il futuro? far convivere culture diverse, tradizioni diverse. Ed allora? le nostre radici le nostre tradizioni?

Non posso non domandarmi quale è la differenza tra il costo reale di queste produzioni e quanto pagano al dettaglio le famiglie? E non posso non domandarmi ma nelle serre con quelle condizioni e con quelle paghe, se non ci fossero gli immigrati clandestini, chi ci andrebbe? Cosa coltivano?

Ma se non ci fosse questa filiera di sfruttamento fuori di ogni regola di umanità, di rispetto della persona cosa arriverebbe sulle nostre tavole e quali prezzi ci sarebbero per un pomodoro, una zucchina?
Se quelle sono le paghe e quelle le condizioni di lavoro è evidente che c’è poi chi spaccia.

Mi hanno fatto sognare, mentendomi…I clienti, era un continuo venire ed andare…

Dicevano che dovevo pagarmi l’alloggio e il cibo. I clienti, era un continuo venire ed andare. Voglio dire alle ragazze, voi ora siete giovani e belle. Dovete avere rispetto di voi. Non andate all’estero. Favole! la realtà è terribile.

16 anni, aveva sedici anni. Se succede tutto questo siamo tutti fuori dal branco?

16 anni, aveva sedici anni. Lei parlava. Pensavo a chi l’aveva trafficata. I clienti non si accorgevano che stavano violentando una bambina? Rubando l’infanzia di una persona? E lui, il cliente, non stava distruggendo quel poco di umano che era ancora in lui?

Quello che non ha detto che la vita…da dove viene…vale fino al momento che riesci a tenertela stretta.

E se non scappi ci sono guerre o banditi, o puoi semplicemente morire di malaria, di dissenteria, di tubercolosi o di chissà che, perchè tanto al primo dispensario non ci arrivi in ambulanza, ma o con le tue gambe o su una barella improvvisata.