Lucrezia ha attraversato questo deserto con i suoi bambini: Jesus e Nora di sette anni. Il coyote che li guidava, dice: “I bambini fanno rallentare. Abbandonali! o va da sola”.Lei non lascia i figli. Continuare? Tornare? è uguale. La distanza la stessa. Continua. E’ morta tra le braccia di Jesus.

Inumano! Inumano! Inumano!
L’1% è delinquenza, il 99% bravi lavoratori. Legalizziamoli. Siamo la stessa razza umana! La domenica, nel canyon, celebriamo la Santa Messa. Vivono lì randagi_nascosti dalla polizia e da chi li odia. Si nascondono; ma poi sono le stesse persone che curano i nostri campi, accudiscono i nostri bambini, costruiscono le nostre case. Vivono li perché sono senza documenti. Si proteggono.
La Santa Messa nel canyon è un segno di vicinanza, perché il Signore ci aiuti a far comprendere l’amore per il vicino. Fratelli e sorelle. Costruiamo ponti di comunicazione, non recinzioni.
Offriamo la Parola del Vangelo!
Avremo un mondo migliore…
Dio vi Benedica”

luca de mata © copyright 2009